Questa settimana vi segnaliamo le seguenti opportunità di lavoro:

Diabete Romagna Onlus

cerca

1 FUNDRAISER

Diabete Romagna è alla ricerca di un Fundraiser al quale affidare lo svolgimento di alcuni programmi di raccolta fondi promossi dall’associazione con particolare attenzione alla crescita della raccolta fondi nel territorio riminese. La risorsa dovrà avere spiccate attitudini relazionali e esperienza pregressa nella raccolta fondi da individui. Insieme allo staff verrà coinvolta nelle seguenti attività:

  • Sviluppo di nuove strategie di donor engagement, individuazione nuove opportunità di finanziamento e nuove partnership.
  • Donor care e pianificazione delle attività finalizzate alla crescita della piramide dei donatori;
  • Individui e Corporate: Gestione delle relazioni con i donatori, prospecting, gestione dei rapporti con il territorio e con l’ambiente sanitario di riferimento;
  • Utilizzo del database GIVE per la raccolta fondi durante le varie attività svolte;
  • Contribuire alla stesura del piano annuale di raccolta fondi;
  • Affiancamento allo staff per elaborazione di strategie e pianificazione delle attività di fundraising;
  • Analisi e rendicontazione delle attività di raccolta fondi affidate;
  • Organizzazione Eventi e reclutamento dei volontari a supporto;
  • Produzione di contenuti per la comunicazione finalizzata alla raccolta fondi;
  • Enti e Fondazioni: Profilazione e acquisizione di nuove fondazioni e bandi istituzionali;

La figura opera in costante sinergia e sotto la gestione del proprio Fundraising Manager e in collaborazione con il Coordinatore e del Presidente dell’Associazione.

Principali requisiti e competenze richieste:

  • Laurea o specializzazione post lauream in Fundraising, Comunicazione e Marketing;
  • Preferibile esperienza di almeno 2-3 anni nel settore della raccolta fondi con particolare attenzione alla raccolta fondi da individui;
  • Capacità di analisi e lettura dati;
  • Precisione nelle mansioni assegnate;
  • Motivazione a lavorare nel terzo settore sanitario;
  • Il candidato deve essere in possesso della patente B e automunito;
  • Intelligenza emotiva, positività e capacità di innovare;
  • Abilità nell’affrontare e risolvere con successo imprevisti e problemi;
  • Elevata capacità di teamworking, pianificazione ed organizzazione del lavoro;
    Capacità di adattamento.

Per informazioni e invio candidature Ing. Marco Tellarini, Coordinatore Diabete Romagna – Via Decio Raggi, 23 Forlì (FC). Contatti – cell 3496383029 – e-mail: marco.tellarini@gmail.com

Scadenza: 15/10/2021

 

 

Cbm

cerca

1 PROJECT MANAGER

Cbm è la più grande organizzazione umanitaria internazionale impegnata nella prevenzione e cura della cecità e disabilità evitabile in Africa, Asia, America Latina.

All’interno della Italian Programs Unit, il Project Manager ha il compito di gestire e implementare i progetti di CBM in Italia, garantendone il raggiungimento degli obiettivi, una gestione di qualità e in linea con le regole di CBM e dei donatori per i progetti finanziati da fondi istituzionali, fondazioni e aziende.

Principali attività

  • Gestione e implementazione dei progetti in Italia e del raggiungimento degli obiettivi progettuali, garantendo il rispetto delle priorità e linee guida di CBM e dei finanziatori;
  • Sviluppo e implementazione dei Piani di monitoraggio progettuale, anche con visite al progetto nelle aree di intervento sul territorio italiano;
  • Supporto alla Italian Programs Unit per l’efficientamento dei processi interni relativi alla gestione e monitoraggio di progetti finanziati in Italia;
  • Redazione dei contratti di progetto con partner e consulenti, varianti e rendicontazione narrativa di progetto, in collaborazione con gli uffici competenti di CBM Italia (Institutional Donors Unit; Programs Compliance & Accountability Unit; Finance & Operations Department);
  • Coordinamento delle risorse di progetto coinvolte nell’implementazione (partner implementatori, consulenti, fornitori, uffici CBM coinvolti nella realizzazione di attività di progetto, ecc.);
  • Mantenimento delle relazioni con i donatori e i partner relativamente ai progetti affidati, in stretto coordinamento con la responsabile della Italian Programs Unit;
  • Coordinamento e accompagnamento dei partner relativamente all’implementazione del progetto, fornendo loro supporto in un’ottica di collaborazione, empowerment reciproco e sviluppo nuove proposte (in collaborazione con la Institutional Donors Unit);
  • Supporto agli altri Dipartimenti e Unità di CBM ltalia per richieste relative ai progetti Italia (es. richiesta materiali di comunicazione, informazioni e dati per sviluppo di nuova progettazione, ecc.);
  • Supporto alla Programs Compliance & Accountability Unit con riferimento alle attività di pianificazione, budget e controllo, nonché alla predisposizione dei rendiconti finanziari dei progetti in Italia;

Esperienze e qualifiche specifiche

  • Esperienza minima di 4-5 anni, nell’ambito del no profit, nella gestione e implementazione di progetti finanziati da donatori istituzionali e nella gestione del budget e del reporting sia narrativo che finanziario, di cui almeno 3 anni in Italia;
  • Conoscenza di strumenti di M&E e delle procedure di gestione e rendicontazione dei principali donatori istituzionali (es. AICS-ECG, CIB, Fondazioni Italiane, Commissione Europea e sue agenzie);
  • Disponibilità a trasferte in Italia e in Europa

Studi e conoscenze linguistiche/informatiche

  • Ottima conoscenza della lingua italiana, scritta e orale;
  • Ottima conoscenza della lingua inglese, scritta e orale;
  • Ottima conoscenza del pacchetto Office

Soft-skills e altro

  • Elevata capacità di pianificazione, analisi e definizione e gestione di priorità e scadenze in autonomia – anche nell’implementazione di diversi progetti contemporaneamente;
  • Capacità organizzative e di coordinamento, sia nell’implementazione delle attività con i partner e stakeholder di progetto, sia nel lavoro con gli altri dipartimenti interni di CBM;
  • Spiccate capacità relazionali per coltivare la relazione con donatori, partner e colleghi;
  • Dinamicità e capacità di lavorare in maniera proattiva e autonoma;
  • Ottima predisposizione al lavoro in team;
  • Ottime capacità di negoziazione e comunicazione;
  • Ottime capacità di problem solving e flessibilità;
  • Elevata attitudine a lavorare sotto pressione, con deadline strette.

Modalità di invio della candidatura: inviare il proprio CV (con autorizzazione al trattamento dei dati personali ai sensi del D.Lgs.196/2003 e dell’Art.13 GDPR – Regolamento UE 2016/679), insieme a lettera di presentazione e di motivazione in italiano (max 1 pagina), 2 contatti di referenze, a recruitment@cbmitalia.org indicando nell’oggetto il riferimento della vacancy indicato nella tabella in alto.

Scadenza: 27/09/21

 

Medici per i diritti umani

cerca

1 MEDICə 

Medici per i diritti umani cerca unə medicə della clinica mobile per l’attività di screening e contenimento COVID-19.

Responsabilità e attività principali

  • Fornisce prima assistenza medica alle persone raggiunte dalla clinica mobile  in coordinamento con il team e con i volontari del progetto
  • Riferisce i pazienti ai presidi sanitari territoriali per visite specialistiche e approfondimenti diagnostici
  • È il medico di riferimento per le attività di screening e contenimento del COVID-19 presso gli insediamenti precari
  • Partecipa alle attività di coordinamento, advocacy e networking con altre organizzazioni e istituzioni sanitarie
  • È responsabile della raccolta e  e sistematizzazione dei dati epidemiologici e dell’elaborazione di report periodici
  • È responsabile dell’approvvigionamento, stoccaggio  e organizzazione dei farmaci all’interno della clinica mobile, in collaborazione con la coordinatrice del progetto e con il logista
  • Coadiuva la coordinatrice nel rappresentare MEDU di fronte alle istituzioni e alla società civile

Requisiti richiesti

  • Laurea in Medicina e Chirurgia e iscrizione all’Ordine dei Medici
  • Minimo due anni esperienza lavorativa post laurea
  • Lingue straniere: ottima conoscenza di almeno una lingua tra francese e inglese
  • Interesse alle tematiche legate a medicina delle migrazioni ed identificazione e presa in carico di vittime di tortura
  • Adesione ai principi dell’azione umanitaria
  • Interesse alle questioni umanitarie e dei diritti umani
  • Spirito d’iniziativa e flessibilità
  • Capacità di lavoro autonomo e in team
  • Capacità di adattamento e di lavoro in situazioni di stress
  • Capacità di pianificazione, organizzazione e analisi di contesto
  • Capacità di lavoro in un contesto multiculturale
  • Patente di guida tipo B

Altri requisiti desiderati

  • Specializzazione in Malattie Infettive
  • Esperienza lavorativa sul terreno con organizzazioni umanitarie e/o di cooperazione in PVS
  • Esperienze lavorative con migranti vittime di tortura e nell’ambito di interventi psico-sociali
  • Esperienze lavorative con organizzazioni no-profit nel campo socio-sanitario

Luogo di lavoro: Roma (presso gli insediamenti precari dove opera la clinica mobile)
Inizio collaborazione: ottobre 2021
Condizioni: collaborazione part-time (soprattutto in orario serale) per 6 mesi rinnovabili
Referenti: Coordinatrice progetto e coordinatore generale MEDU

Modalità di invio della candidatura: inviare Curriculum Vitae e lettera di motivazione con l’autorizzazione al trattamento dei dati personali (GDPR 2016/679) all’indirizzo email: co-hr@mediciperidirittiumani.org, inserendo nell’oggetto MEDICO.

Scadenza: 30/09/21

Partner della formazione

ConfiniOnline fa rete! Attraverso la collaborazione con numerosi enti profit e non profit siamo in grado di rivolgere servizi di qualità a costi sostenibili, garantendo ampia visibilità a chi supporta le nostre attività. Vuoi entrare anche tu a far parte del gruppo?

Richiedi informazioni